Studio Notarile Associato Fasano e Iaccarino

Dichiarazione di successione

Se il defunto non ha predisposto un testamento, gli eredi, i legatari, i tutori o i curatori dell'eredità, gli esecutori testamentari o le persone che per effetto della dichiarazione di morte presunta dell’erede sono immessi nel possesso dei beni sono

Per le dichiarazioni di successione è necessario produrre allo studio la seguente documentazione:

- Certificato di morte.

 

Per le successioni legittime:

- Dichiarazione sostitutiva di atto notorio (in carta libera a uso successione) che indica chi sono i parenti prossimi del defunto, in quanto tali chiamati all’eredità.

 

Per le successioni testamentarie:

- Verbale di pubblicazione del testamento;

- Eventuale rinunzia a eredità da parte di alcuno dei chiamati;

- Fotocopia dei documenti d’identità e dei codici fiscali del defunto e degli eredi;

- Estratti per riassunto degli atti di matrimonio, rilasciati dal Comune nel quale è stato contratto il matrimonio del defunto;

- Eventuali atti di donazione effettuati dal defunto a favore dei beneficiari;

- Precisazioni in relazione all'eventuale sussistenza, in capo anche a uno solo dei beneficiari, dei requisiti per le agevolazioni della prima casa.

 

Per tutti gli immobili (sia terreni che fabbricati):

- Copia del titolo di provenienza (copia dell'atto notarile di acquisto o denuncia di successione), nonché eventuale documentazione catastale in possesso della parte.

 

Per i terreni:

- Certificato di destinazione urbanistica (in carta libera), rilasciato dal Comune ove si trovano i terreni stessi.

 

Per le aziende e partecipazioni sociali:

- Atti di acquisto, visura camerale e valori (al netto dell’avviamento).

 

Per azioni, obbligazioni e altri titoli:

Relative certificazioni.